Il nutrimento è intellettuale – Nuovi dispositivi per la ricerca, l’impresa, la salute e l’immunità

30 novembre 2018

DESCRIZIONE
Negli ultimi decenni si è posta la questione del cibo nell’intero pianeta. Milano ha proposto un’esposizione universale con temi importanti e determinanti. La scienza ha raggiunto traguardi straordinari. L’industria è attenta alla qualità e l’economia, la finanza, l’arte non ignorano la questione e si organizzano inventando, producendo, distribuendo, esponendo e raccontando. Stiamo constatando come il cibo non sia più considerato assunzione sostanziale e come il corpo non può più essere trattato come una macchina termodinamica. Non c’è il sistema del nutrimento, non c’è il sistema dell’immunità, non c’è il sistema della salute. Il nutrimento, l’immunità, la salute sfuggono al sistema, alla quantificazione, al trattamento, allo standard e esigono l’instaurazione di dispositivi: dispositivi per fare, per intraprendere, per inventare. La riuscita, anche nel dispositivo alimentare, esige il processo intellettuale.
 
LE LEZIONI
— Il nutrimento intellettuale: come si dissolvono le mitologie, le credenze, i sistemi a proposito del cibo. — Il cibo e il disagio. L’anoressia, la bulimia, i “disordini” alimentari: i dispositivi intellettuali. — Le scienze e il cibo. Variazioni e integrazioni. La ricerca e l’impresa. — Il corpo, l’organismo, la macchina: linguistica e formazione. — Il nutrimento intellettuale giova alla salute e all’immunità. — Il banchetto: la conversazione, l’arte, il design (lezione con cena, prodotti tipici, conversazioni a tavola).
 
LO STAGE
Stage di 30 giorni con dispositivi appositi in aziende di produzione agroalimentare, comunicazione multimediale, marketing, organizzazione eventi, cucina, design, moda.
 
OBIETTIVI
L’apertura, l’accoglienza, la tolleranza di ciascun operatore del settore verso la novità e le anomalie rispetto al cibo.
 
A CHI È DIRETTO
Il corso è intersettoriale. È suggerito a chi svolge già, come professione, un lavoro nello specifico (produttori, ristoratori, cuochi, giornalisti, commercianti), ma anche ai ricercatori, agli imprenditori, agli insegnanti, ai formatori, agli studenti che vogliano combinare altri settori con il settore alimentare. Per le aziende, il corso è progettato per la formazione continua. Verrà rilasciato un attestato e un certificato di frequenza.
 
REQUISITI
Ciascuno può iscriversi, se ritiene essenziale un approccio intellettuale alla questione del cibo e del nutrimento. Accanto a una formazione scientifica, professionale e sociale è importante per la comunicazione e l’integrazione delle informazioni.
 
NOVITÀ
Si offrono gli strumenti per capire e intendere ciò che interviene (e che non è mai intervenuto prima) quando si tratta di cibo, di alimentazione e di nutrimento. Un’anomalia, una combinazione nuova, una risorsa inaspettata, una questione contingente: come valorizzare ciò che c’è di nuovo e che non trova risposta nei manuali.
 
PREZZO E DURATA. ISCRIZIONI
500 Euro (Iva esclusa). Il corso si svolge con sei lezioni intensive in aula (18 ore) e un mese di stage. Le iscrizioni sono possibili a partire dalla sessione autunnale (novembre 2018) e per le sessioni che seguono.

 

Scarica la brochure cliccando: QUI