La Tavola Italiana incontra Gustibus: ora il made in Italy è ‘certificato’

12 novembre 2017

Agricoltura ed enogastronomia, prodotti tipici, territori a vocazione turistica: sono il menù di molte trasmissioni sparse nei palinsesti delle emittenti italiane. Per la prima volta, però, oltre a promuovere un territorio un programma televisivo tenterà anche una valutazione scientifica delle eccellenze agroalimentari, premiandone la qualità dei prodotti ma anche il rigore delle filiere produttive.

 

 

A tentare un nuovo approccio nella narrazione mediatica del made in Italy a tavola sarà “Gustibus“, trasmissione in onda ogni domenica alle 10.45 su La7 grazie ad una inedita partnership con “La Tavola Italiana”, associazione no-profit che dal 2014 promuove in in ambito nazionale e internazionale una nuova cultura della valorizzazione dell’enogastronomia italiana, certificando l’eccellenza delle materie prime ma anche dei processi di lavorazione.

 

Sperimentato con successo nel corso di un programma dal titolo “La Tavola Italiana in TV – The Italian Pod”, andato in onda da febbraio a luglio 2017 su ODEON TV e su molte altre TV regionali del digitale terrestre, il nuovo criterio di valutazione messo a punto dagli esperti de “La Tavola Italiana” sarà adottato per la prima volta anche dal format condotto da Roberta de Matthaeis e prodotto dalla società di produzione “Media Production Srl” per l’emittente di Urbano Cairo: in ogni puntata l’associazione passerà al vaglio i territori e le filiere agroalimentari più importanti di Italia, promuovendone istituzioni e aziende e poi certificandone la qualità attraverso un rigoroso criterio di valutazione (denominato “disciplinare delle 5 A” e basato su rigidi parametri scientifici) che tiene conto dell’eccellenza delle materie prime ma anche delle tecniche di lavorazione, il grado di innovazione e infine anche il contesto sociale, culturale e artistico in cui il prodotto enogastronomico può essere ancor di più apprezzato.

 

Per la trasmissione d’esordio si è scelta la Sicilia; nelle puntate successive si parlerà, di volta in volta, delle altre zone italiane in cui La Tavola Italiana opera per la promozione delle amministrazioni e dei produttori partner, a partire da Pavia, Torrita di Siena e Agrigento. Città che, insieme a tante altre, faranno da preludio alla seconda serie del Talent “La Tavola Italiana in TV – The Italian Pod”, che andrà in onda all’inizio del 2018.