Aurina di Venafro

Categoria: Olio extravergine d'oliva

Prodotto: Aurina di Venafro

Produttore:

L’olio ottenuto da questa cultivar molisana, come suggerisce il nome, ha un colore “aureo” ed un sapore delicato ed armonioso, con retrogusto lievemente piccante.

Zona di produzione

Molise

L’Aurina di Venafro è una cultivar molisana, della provincia di Isernia.

Descrizione

Il frutto è di piccole dimensioni, con forma ovale, di colore nero intenso una volta raggiunta la maturazione. L’invaiatura è tardiva e scalare.

Il caratteristico colore “aureo” di questo olio dona anche il nome alla cultivar. Il gusto è delicato ed armonioso, con retrogusto leggermente piccante.

L’Aurina di Venafro rientra fra le varietà previste dal disciplinare di produzione della Dop “Molise”.

Utilizzo in cucina / Abbinamento

Si abbina molto bene a tutte le ricette tipiche della gastronomia molisana, come zuppe, minestre di legumi e primi piatti di pesce.

Conservazione

L’olio extravergine d’oliva va conservato in luogo fresco e asciutto, lontano dalla luce e da fonti di calore, la temperatura di conservazione ottimale è tra i 12 e i 18 gradi. La cantina è il posto ideale per conservare l’olio extravergine, che va consumato entro 12 mesi dalla data di imbottigliamento.

La degradazione dei polifenoli e dei principali componenti dell’olio extravergine di qualità è proporzionale al tempo di contatto con agenti esterni, quali luce e calore, che ne deteriorano le strutture.

Storia

Questa cultivar è la più antica del Molise, diffusa nella provincia di Isernia. I Romani usavano fare provviste di olio a Venafro, in quanto l’olio qui prodotto era considerato il migliore in assoluto. Oltre alla ricchezza olearia, Venafro, vanta un ricco patrimonio storico-artistico con i suoi anfiteatri, le mura ciclopiche, il teatro e la cattedrale.