Cerasuolo d’Abruzzo DOC

Categoria: Vino

Prodotto: Cerasuolo d’Abruzzo DOC

Produttore: Azienda Agricola Biagi

Il Cerasuolo d’Abruzzo DOC è un vino rosato prodotto nelle province di Chieti, L’Aquila, Pescara e Teramo, dal profumo vinoso e fruttato e dal gusto secco, delicato e armonico.

Zona di produzione

Abruzzo

La zona di produzione del vino Cerasuolo d'Abruzzo DOC comprende i terreni vocati alla qualità di diversi territori delle province di Chieti, L’Aquila, Pescara e Teramo.

Descrizione

Il Cerasuolo d’Abruzzo è un vino rosato, prodotto principalmente dal vitigno Montepulciano nel contesto della omonima DOC. Si presenta di colore rosa ciliegia più o meno carico, le sensazioni olfattive sono finemente vinose, fruttate ed intense. Il gusto si caratterizza per secchezza, morbidezza, armonia e delicatezza, il retrogusto evidenzia note di mandorla. La gradazione alcolica minima è di 12% vol.

Metodo di produzione

La Denominazione di Origine Controllata “Cerasuolo d'Abruzzo” è riservata ai vini ottenuti dal vitigno Montepulciano (minimo 85%), con la possibilità di aggiungere uve di altri vitigni a bacca rossa non aromatici idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo (fino ad un massimo del 15%).

Questa tipologia di vino viene prodotta limitando il periodo di fermentazione in presenza delle bucce a poche ore, oppure utilizzando la vinificazione in bianco. Si tratta di un metodo antico, da sempre diffuso in terra abruzzese, che nel corso degli anni ha subito una costante evoluzione, pur rimanendo sempre fortemente legato alla tradizione e alla tipicità delle sue origini.

Utilizzo in cucina / Abbinamento

L'abbinamento ideale è con antipasti misti, zuppe di pesce e di legumi, pesce alla griglia, carni bianche arrosto, verdure grigliate, formaggi di media stagionatura.

Conservazione

Per una corretta conservazione, il Cerasuolo d’Abruzzo DOC va  riposto in un luogo ben areato, non umido e a temperatura costante, compresa tra i 10-15°. Le bottiglie vanno conservate al riparo dalla luce, in posizione orizzontale, per permettere al vino di rimanere a contatto con il tappo, mantenendolo umido ed elastico. Vanno posizionate su scaffalature di legno o di altro materiale resistente alle vibrazioni.

Storia

La DOC Cerasuolo d’Abruzzo è stata riconosciuta nel 2010, dopo che per oltre 40 era stata inserita nella DOC Montepulciano d’Abruzzo, dato che i due pregiati vini provenivano dallo stesso vitigno, variando soltanto le pratiche enologiche.

La presenza della vite e del vino nell’attuale area di produzione viene fatta risalire allo storico greco Polibio e alla sua narrazione delle gesta di Annibale dopo la vittoria di Canne (216 a.C.). Secondo lo storico, Annibale in questa occasione lodò i vini di quest’area per la loro straordinaria proprietà di guarire i feriti e rimettere in forze gli uomini.

Certificazioni


DOC