Confettura di peperoncino

Categoria: Confetture, miele e gelatine

Prodotto: Confettura di peperoncino

Produttore: Azienda Agricola Reinas , Azienda Agricola Vallese , Reinas

La confettura di peperoncino è una gustosa conserva prodotta artigianalmente che si caratterizza per un sapore dolce e forte con retrogusto piccante.

Zona di produzione

Calabria

Campania

Marche

Puglia

Sicilia

Toscana

E’ una preparazione tipicamente calabrese, che viene realizzata anche in tante altre regioni del centro sud.

Descrizione

La confettura di peperoncino è una conserva piuttosto morbida che si presenta di colore rosso intenso, che lascia intravedere piccoli pezzi. L’olfatto è accolto da un profumo pieno di peperoncino maturo che rivela al palato un sapore dolce e forte, con un accentuato retrogusto piccante.

Metodo di produzione

Questa gustosa confettura viene prodotta artigianalmente, utilizzando i peperoncini freschi che vengono lavati, asciugati, puliti e tagliati a pezzettini. Vengono in seguito posti in una casseruola con zucchero e limone e poi fatti cuocere a fuoco molto lento finché il composto raggiunge la consistenza desiderata.

Proprietà

La confettura di peperoncino è una conserva, tipica dell’Italia meridionale, realizzata generalmente in estate e in autunno, periodo della sua raccolta.

Il peperoncino è una spezia dalle benefiche proprietà, già usato come alimento terapeutico fin da tempi antichissimi. È ricco di capsaicina, alcaloide presente nei semi e nella membrana interna, principale responsabile della sua piccantezza, vitamine, in particolare A, B2, C, E, niacina, e olii essenziali. Rappresenta un’ottima fonte di sali minerali quali calcio, fosforo, ferro, magnesio e selenio, fondamentali per mantenere la salute globale dell’organismo e il metabolismo in condizioni efficienti.

Il peperoncino ha spiccate peculiarità. Esso ha, infatti, attività digestive, favorendo la secrezione di succhi gastrici, antibiotiche, antibatteriche e anti-ossidanti. Alcuni studi hanno dimostrato la sua capacità di ridurre i livelli di colesterolo “cattivo” (LDL), principale responsabile delle patologie cardio-vascolari. Dal punto di vista nutrizionale, 100 g di peperoncino forniscono circa 26 Kcal e garantiscono, principalmente, un apporto carboidratico (per il 55%), proteico (per il 27, 7%) e lipidico (per il 17,31%). Esso è adatto a chi segue una dieta dimagrante e a chi soffre di patologie del sistema vascolare.

La confettura di peperoncino, che rappresenta uno dei modi più classici per conservarlo, preserva molte delle originali proprietà della spezia. A essa viene aggiunto lo zucchero, ottimo agente conservante che ne smorza la piccantezza, rendendola un saporito condimento ma aumentandone le calorie.

Utilizzo in cucina / Abbinamento

Il sapore dolce e il retrogusto piccante di questa conserva la rendono ottima come base per condire primi piatti, crostini, bruschette, o come insolito abbinamento al cioccolato. E’ perfetta per tutti i tipi di formaggio e con le carni rosse.

Conservazione

Si conserva dai 6 ai 12 mesi avendo cura di tenere i vasetti al buio in un luogo fresco e asciutto. Una volta aperto il vasetto, va consumato entro 3-4 giorni e conservato in frigorifero.

Storia

L'uso alimentare del peperoncino piccante ha origini antichissime. Dalla testimonianza di reperti archeologici si sa che già nel 5500 a.C. era conosciuto in Messico come pianta coltivata, ed era la sola spezia usata dagli indiani del Perù e del Messico. In Europa il peperoncino giunse grazie a Cristoforo Colombo che lo portò dalle Americhe col suo secondo viaggio, nel 1493.

Ingredienti

Peperoncino, mela, zucchero, limone.