Fave dei morti

Categoria: Cioccolato e pasticceria

Prodotto: Fave dei morti

Produttore: Rinascimento a Tavola

Le fave dei morti sono biscotti tipici di tante regioni italiane preparati in occasione di Ognissanti a base di mandorle, zucchero, albumi, farina e scorza di limone.

Zona di produzione

Marche

Questi biscotti sono tipici di tante regioni italiane

Descrizione

Le fave dei morti sono morbidi biscotti tipici di tante regioni italiane,  preparati in occasione delle festività di Ognissanti. La tradizione racconta che tra l’uno e il due Novembre  i defunti vengano a visitare il mondo dei vivi; per celebrarli vengono preparati questi deliziosi dolcetti.

Le versioni di questa ricetta sono varie e numerose, così come le sue forme, l’elemento che  le accomuna e che non può mancare è la mandorla.

Metodo di produzione

Le mandorle vengono spellate dopo averle scottate in acqua bollente, poi tostate e tritate finemente. Si impastano con gli albumi d’uovo, lo zucchero, la farina e la buccia grattugiata di limone, formando poi delle palline da modellare nella forma desiderata.  I biscottini vengono posti  in teglie unte e spolverate di farina e cotti in forno.

Utilizzo in cucina / Abbinamento

Piacevoli a fine pasto e in ogni momento della giornata accompagnati da caffè.

Conservazione

Le fave dei morti si conservano in una scatola di latta o sotto una campana di vetro per 4-5 giorni.

Storia

Nelle Marche si trovano antiche testimonianze risalenti al 1400 in cui si racconta che dopo un rito funebre ai poveri, veniva distribuito un pane preparato con la farina di fave. Nella tradizione popolare marchigiana, nel mese di novembre, in occasione della festività di Ognissanti e della commemorazione di tutti i defunti vengono preparati questi biscotti che di questo legume hanno conservano solo il nome.

Ingredienti

Mandorle, zucchero di canna, albumi d’uova freschi, farina, scorza di limone.