Gentile di Larino

Categoria: Olio extravergine d'oliva

Prodotto: Gentile di Larino

Produttore:

L’olio monovarietale Gentile di Larino presenta un fruttato medio, con ricche note di carciofo, lattuga ed erba tagliata; il gusto è armonico ed equilibrato.

Zona di produzione

Abruzzo

La Gentile di Larino è la cultivar più diffusa in Abruzzo, in particolare nella zona di Larino, in provincia di Campobasso.  

Descrizione

Il frutto è di dimensioni medie, con forma ovoidale, leggermente asimmetrico. Alla raccolta si presenta di colore violaceo, l’invaiatura è media e scalare.

L’olio extravergine di Gentile di Larino ha un colore verde con riflessi dorati. All’olfatto è un fruttato medio, caratterizzato da ricche note di carciofo, lattuga e netti sentori di erba tagliata. Il gusto è armonico ed equilibrato, con il giusto grado di amaro e piccante.

Utilizzo in cucina / Abbinamento

Questo extravergine si abbina molto bene a bruschette, pesce, zuppe e minestre della tradizione gastronomica molisana.

Conservazione

L’olio extravergine d’oliva va conservato in luogo fresco e asciutto, lontano dalla luce e da fonti di calore, la temperatura di conservazione ottimale è tra i 12 e i 18 gradi. La cantina è il posto ideale per conservare l’olio extravergine, che va consumato entro 12 mesi dalla data di imbottigliamento.

La degradazione dei polifenoli e dei principali componenti dell’olio extravergine di qualità è proporzionale al tempo di contatto con agenti esterni, quali luce e calore, che ne deteriorano le strutture.

Storia

La Gentile di Larino ha origini antichissime, forse è stata fra le prime varietà coltivate in questa zona. È diffusa principalmente nella fascia sub-litoranea adriatica e rientra fra le cultivar previste dal disciplinare di produzione della Dop “Molise”.