Miele di tiglio

Categoria: Confetture, miele e gelatine

Prodotto: Miele di tiglio

Produttore: Azienda Agricola Davide Poggi , Azienda Apistica Correnti

Questo miele prodotto tipicamente nell’arco alpino e nella pianura padana, ha un gusto dolce e fresco, con un profumo balsamico molto intenso e fragranza di menta.

Zona di produzione

Emilia Romagna

Piemonte

Si produce nell’arco alpino e nella pianura padana. Le regioni più vocate alla produzione di questo miele sono Piemonte ed Emilia Romagna.

Descrizione

È un miele dal colore ambrato chiaro allo stato liquido, si presenta invece di colore che varia da bianco a crema quando cristallizza. Il profumo è molto caratteristico, intenso ed aromatico, con fragranze che ricordano la menta, la salvia fresca e le erbe officinali di montagna. Il gusto è dolce, fresco, leggermente amaro in chiusura, con retrogusto balsamico. La consistenza è liquida dopo il raccolto e poi lentamente cristallizza con granulazione fine.

Metodo di produzione

Il processo inizia con il prelievo del melario e l'estrazione dei telai in legno pieni di miele. La prima fase di lavorazione è la disopercolatura ossia l'eliminazione, tramite delle spatole, dei tappi di cera che le api mettono sopra le celle piene di miele.

Successivamente, i telai vengono inseriti, in posizione verticale, dentro smielatori centrifughi, che consentono di estrarre il miele per forza centrifuga. Il miele estratto viene sottoposto a filtrazione o decantazione per eliminare eventuali impurità. Infine il miele purificato viene invasettato ed è pronto per il consumo.

Proprietà

Il miele di tiglio è una delle più apprezzate varietà di miele. Si tratta di un prodotto naturale, unico nel suo genere, dalle rinomate proprietà medicinali derivanti dalle peculiari caratteristiche dell’albero da cui deriva. Il tiglio vanta, infatti, un’elevata concentrazione di composti attivi che vengono utilizzati in erboristeria per il trattamento degli stati di agitazione e del mal di testa. I fiori vengono spesso impiegati nella produzione di essenze e profumi o aggiunti alle tisane aumentandone gli effetti.

Il miele di tiglio ha un ottimo sapore e si contraddistingue per il suo aroma di menta. È famoso per i suoi effetti curativi e benefici sulla salute e da secoli viene utilizzato come rimedio naturale per la cura del raffreddore, grazie alle sue proprietà anti-batteriche, anti-infiammatorie e anti-piretiche. Esso, inoltre, viene impiegato per la cura di alcuni disordini gastro-intestinali e per alleviare gli stati d’ansia.

Tali proprietà dipendono, essenzialmente, dalla sua composizione; esso è ricco di micro- e macro-elementi e composti biologicamente attivi aventi proprietà anti-ossidante. Contiene diversi enzimi quali catalasi, lipasi e perossidasi e aminoacidi essenziali quali leucina, arginina, lisina e istidina. È ricco di potassio e di vitamine quali beta-carotene, vitamina K, B ed E. Quest’ultima, in particolare, è un’importante anti-ossidante utile nelle prevenzione delle patologie cardiovascolari. È costituito principalmente da glucosio (36%) e fruttosio (40%) e per tale motivo risulta particolarmente dolce. L’apporto calorico è pari a circa 304 Kcal in 100 g.

Utilizzo in cucina / Abbinamento

Ideale per dolcificare le tisane balsamiche, per zuccherare frutta cotta al forno, oppure nelle macedonie. Ottimo in abbinamento a formaggi quali Parmigiano stagionato, Bitto e Castelmagno.

Conservazione

Il miele non ha scadenza, ma è preferibile consumarlo entro due anni per valorizzarne la freschezza e le proprietà. Va conservato ben chiuso in luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce.

Storia

Per millenni il miele ha rappresentato l'unico alimento zuccherino concentrato disponibile. Le prime tracce di arnie costruite dall'uomo risalgono al VI millennio a.C. circa.

Per i romani era il dolcificante ideale: veniva usato crudo e cotto per la preparazione di dolci, birre e conserve. Era inoltre l’ingrediente fondamentale dell’idromele, la bevanda degli dei,  prodotta dalla fermentazione alcolica del miele diluito con l’acqua.