Moncalvo

Categoria: Olio extravergine d'oliva

Prodotto: Moncalvo

Produttore:

L’extravergine ottenuto dalla cultivar piemontese Moncalvo si caratterizza per un colore giallo intenso e un profumo erbaceo di carciofo e lattuga.

Zona di produzione

Piemonte

Questa varietà di olive viene coltivata in Piemonte, provincia di Asti, nel paesino di  Moncalvo, uno dei principali comuni del Monferrato.

Descrizione

L’extravergine prodotto dalla varietà Moncalvo si presenta di colore giallo oro, con profumo di carciofo e lattuga. Il gusto è gradevolmente amaro e piccante, con  note erbacee e di carciofo.

Utilizzo in cucina / Abbinamento

È ottimo in abbinamento ad antipasti, zuppe di legumi, carni e pesci al vapore e viene utilizzato nella preparazione di dolci.

Conservazione

L’olio extravergine monovarietale Moncalvo va conservato in luogo fresco e asciutto, lontano dalla luce e da fonti di calore, la temperatura di conservazione ottimale è tra i 12 e i 18 gradi. La cantina è il posto ideale per conservare l’olio extravergine, che va consumato entro 12 mesi dalla data di imbottigliamento.

La degradazione dei polifenoli e dei principali componenti dell’olio extravergine di qualità è proporzionale al tempo di contatto con agenti esterni, quali luce e calore, che ne deteriorano le strutture.

Storia

I Romani introdussero la coltura dell’olivo anche in Piemonte, nella zona del lago di Viverone e del lago d’Orta, nella Val del Pellice, Val di Susa e nel Monferrato.

L’olivicoltura piemontese è stata attiva fino al XVIII secolo, per poi iniziare un declino che solo recentemente ha visto una ripresa, a partire dagli anni ’90. Nel 2003 è nata l’Associazione Piemontese Olivicoltori  e nel 2009 il Consorzio Olivicolo del Monferrato.