Montepulciano d’Abruzzo DOCG Colline Teramane

Categoria: Vino

Prodotto: Montepulciano d’Abruzzo DOCG Colline Teramane

Produttore: Azienda Agricola Biagi

Il Montepulciano d’Abruzzo DOCG Colline Teramane è un vino dal colore rosso rubino e dal profumo intenso di frutti rossi, con un gusto armonico e mediamente tannico.

Zona di produzione

Abruzzo

La zona di produzione del Montepulciano d’Abruzzo DOCG comprende diversi territori e comuni nell’ambito della provincia di Teramo.

Descrizione

Questo vino ottenuto in prevalenza da vitigno Montepulciano, si presenta di colore rosso rubino intenso, con leggere sfumature violacee, tendente al granato con l’invecchiamento. Le sensazioni olfattive sono intense ed eteree, con note accese di frutti rossi e spezie. Al palato si caratterizza per pienezza e secchezza, il gusto è armonico e mediamente tannico.

La gradazione alcolica minima è  di 12% vol.

Metodo di produzione

Il Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane si ottiene in prevalenza dal vitigno Montepulciano (minimo 90%), con possibilità di aggiunta di uvaggi di Sangiovese, fino ad un massimo del 10%.

Tutte le operazioni di vinificazione devono essere effettuate all'interno della zona di produzione. Il vino viene sottoposto ad un periodo di invecchiamento non inferiore a due anni (tre anni per la Riserva) in botti di rovere o castagno e ad un affinamento di 6 mesi in bottiglia. Il periodo di invecchiamento decorre dal 1° novembre dell'annata di produzione delle uve.

Utilizzo in cucina / Abbinamento

Il Montepulciano d’Abruzzo DOCG si abbina perfettamente a piatti importanti e di struttura: lasagne abruzzesi, ossobuco alla milanese, brasati, arrosticini di pecora, costolette di agnello, cacciagione, formaggi stagionati ed erborinati. La temperatura di servizio ottimale è di 18°C.

 

Conservazione

Per una corretta conservazione, il Montepulciano d’Abruzzo DOCG va riposto in un luogo ben areato, non umido e dalla temperatura costante, compresa tra i 10-15°. Le bottiglie vanno tenute al riparo dalla luce, in posizione orizzontale, per permettere al vino di rimanere a contatto con il tappo, mantenendolo umido ed elastico. Vanno posizionate su scaffalature di legno o di altro materiale resistente alle vibrazioni.

Storia

Dal 2003 il Montepulciano d’Abruzzo ha avuto il riconoscimento DOCG per i vini ottenuti nella sottozona Colline Teramane, zona collinare in provincia di Teramo.

Il vitigno è originario della Valle Peligna, a conferma di ciò esiste un documento storico che risale al XVIII secolo, molto anteriore rispetto alle presunte origini toscane del vitigno. Il Montepulciano in questa zona ha subito delle selezioni e si è adattato facilmente alle variazioni ambientali, in seguito al suo diffondersi nei territori vicini e in gran parte della regione Abruzzo.

Certificazioni


DOCG