Piantone di Mogliano

Categoria: Olio extravergine d'oliva

Prodotto: Piantone di Mogliano

Produttore:

L’olio che si ottiene da questa cultivar è un fruttato leggero, con un gusto dolce che prevale sull’amaro e piccante. A crudo valorizza, senza coprire, i piatti delicati.

Zona di produzione

Marche

Questa varietà viene coltivata nella provincia di Macerata, soprattutto nel comune di Caldarola, con maggiore concentrazione nelle aree interne, grazie alla buona resistenza al freddo.

Descrizione

Il frutto del Piantone di Mogliano è di dimensioni medie, con forma ovoidale con caratteristico umbone, il colore varia dal verde-scuro al rosso violaceo a maturazione completa. L’invaiatura è tardiva e scalare.

L’olio che si ottiene da questa cultivar è di colore tendenzialmente giallo, con leggere sfumature verdi. Presenta un fruttato leggero, con piacevoli note erbacee unite a  sentori di mela, pomodoro e mandorla. Il gusto è caratterizzato da una nota dolce prevalente sulle sensazioni di amaro e piccante.

Utilizzo in cucina / Abbinamento

L’olio di Piantone di Mogliano è ottimo a crudo per esaltare, senza coprire, le pietanze delicate. È indicato per antipasti, salse, pesce, carni bianche, verdure cotte e crude.

Storia

Gli ulivi di questa varietà ricoprono le colline di tutta la provincia di Macerata fino ad arrivare nelle aree più interne, ad altitudini anche superiori a 600 metri. Il Piantone di Mogliano ha molti sinonimi a seconda della zona di coltivazione, lo chiamano semplicemente “Piantone” a Macerata, “Raggiola” a San Severino Marche, “Oliva riccia” a Pieve Favera, “Rosciola” a Tolentino, “Limoncella” a Monte San Martino.