Pici

Categoria: Pasta, riso e cereali

Prodotto: Pici

Produttore: Mulino Val D'Orcia , Mulino Val d'Orcia

I pici sono un tipo di pasta simile agli spaghetti, ma più larghi, impastati a mano con acqua e farina, originari di alcuni comuni della Toscana meridionale.

Zona di produzione

Toscana

I pici vengono prodotti tradizionalmente in Toscana.

Descrizione

I pici sono una specie di spaghetti tirati a mano, risultando così grossolani e dalla forma irregolare, o a macchina. In questo caso il diametro non è mai inferiore ai 3 mm e sono più lineari. Si consumano come primo piatto, con sughi a base di carne o verdure. Interessante è la variante della zona di Montopoli Valdarno, i pici a parabola, in cui il filo di pasta è di circa 3 mm. I fili, ammatassati a mano, vengono disposti in forma parabolica per permettere loro una migliore essiccazione.

Metodo di produzione

La lavorazione dei pici fatti a mano prevede di versi passaggi. Si impastano a mano farina di grano tenero tipo 0, acqua, sale ed eventualmente olio extra vergine di oliva. All’impasto si può aggiungere un uovo per ogni chilo di farina, per ottenere un prodotto più al dente. Dalla pasta si ricavano delle strisce cilindriche irregolari (i pici) che poi vengono "tirate" a mano su una spianatoia di legno e infarinate, a lavoro finito, con semola di grano duro o farina di mais, per evitare che si incollino tra loro.

Utilizzo in cucina / Abbinamento

Si consumano come primo piatto. Possono essere conditi con ragù, oppure al pomodoro con aglio (in questo caso vengono chiamati pici all’aglione), olio e peperoncino o con sugo di anatra.

Conservazione

Essendo un prodotto fresco, si conservano per 1 o 2 giorni al massimo, a temperatura di circa 4°C, adagiandoli su vassoi per alimenti.

Storia

I pici sono una tipologia di pasta molto antica. I primi rinvenimenti risalgono al periodo etrusco, una matassa di fili affrescati nella tomba dei Leopardi a Tarquinia. Una volta erano fatti senza uova, solo con farina ed acqua, ed erano il tipico piatto povero dei contadini. Oggi alcune ricette prevedono l’aggiunta di un uovo nell’impasto.

Ingredienti

Farina di grano tenero, acqua, sale. Altre varianti dipendono da ciascun produttore.